Ricordiamo a tutti i radioamatori che entro il 31 Gennaio 2020 occorre versare il contributo per l’autorizzazione generale radioamatori di Euro 5,00 con versamento all’Ispettorato Territoriale di competenza. Superata tale data e comunque entro il 30 Giugno 2020, questa somma andrà maggiorata dello 0,5% per ogni mese o frazione di ritardo, al fine di evitare la cessazione di validatà dell’atto autorizzatorio. Consigliamo di verificare eventuali altre notizie, sui siti ufficiali dei rispettivi ispettorati. Per l'ispettorato Puglia, Basilicata e Molise il numero di C/C da utilizzare è 711705 intestato a Tesoreria Provinciale dello Stato - Sezione di Bari nella causale inserire, contributo anno 2020 autorizzazione generale per radioamatori nominativo.

La nostra Organizzazione a dicembre 2019, entra a far parte del R.N.R.E. "Raggruppamento Nazionale Radiocomunicazioni Emergenza" diventando la seconda struttura territoriale operativa in Puglia. Ricordiamo che nel lontano 2009 durante le operazioni di emergenza svolte da questa organizzazione per il sisma Abruzzo, avvenne un bellissimo incontro tra i radioamatori presenti in quei giorni, dando vita ad un'idea che avrebbe scritto una nuova pagina del radiantismo e del volontariato di protezione civile, pensando appunto, ad una grande famiglia composta da tante associazioni unite in un unico Raggruppamento. Dopo alcuni mesi da quell'incontro, nacque Il R.N.R.E. con lo scopo di meglio organizzare e coordinare le attività di radiocomunicazioni in emergenza tra le varie Associazioni e rappresentare una unica interfaccia operativa nei confronti del Dipartimento Nazionale in caso di richieste di interventi, garantendo altresì una preparazione adeguata ed una omogeneità operativa tra i volontari.

Le Associazioni che hanno dato vita al Raggruppamento sono: Formate da operatori volontari già qualificati, (radioamatori con patente e licenza ed operatori professionisti) e presenti da molti anni con varia distribuzione su tutto il territorio nazionale. Dotati di strutture e mezzi di intervento proprio, stazioni radio veicolari, portatili, fisse in HF-VHF-UHF, apparecchiature per trasmissione digitale, ponti ripetitori portatili, moduli per alimentazione d’emergenza. Dotate di proprie strutture di comunicazione a copertura del territorio nazionale di cui riportiamo nel seguito maggiori dettagli. Il Raggruppamento si prefigge lo scopo di: Organizzare,coordinare ed indirizzare la sinergia e la collaborazione tra le Associazioni ed i gruppi che ne fanno e ne faranno parte ,in modo da fornire il migliore supporto possibile agli interventi di Protezione Civile,in ambito nazionale ed internazionale. Attuare tale coordinamento al fine di gestire le TLC di emergenza secondo le indicazioni del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile. Fornire supporto organizzativo,operativo e logistico agli Enti ed alle Associazioni che lo richiedono attraverso il Dipartimento Nazionale. Per il raggiungimento dei scopi succitati sono previsti: Corsi di istruzione e formazione per i volontari da destinare ad attività TLC di Protezione Civile, in particolare verso la gestione delle Sale Operative Miste, corsi da effettuare attraverso i propri istruttori nazionali alcuni dei quali già formati da specifici corsi organizzati dal Dipartimento. Potenziamento dell’attuale struttura di mezzi ed apparecchiature in dotazione al Raggruppamento con il fine di creare una struttura mobile specializzata in TLC di emergenza in coordinamento diretto con il Dipartimento e non attraverso le colonne mobili regionali, con cui opererà in sinergia sul territorio. Stipula di accordi di collaborazione con altre Associazioni nazionali di Volontariato per sinergie operative comuni. Ricerca scientifica e sperimentazione tecnica nell’ambito dell’innovazione tecnologica delle telecomunicazioni. Ampliamento e completamento dei Link nazionali a disposizione del Raggruppamento. PRESENZA ATTUALE DEL RAGGRUPPAMENTO A livello nazionale RNRE è attualmente iscritto sia nel Registro Nazionale presso il DPC nel Gruppo A e in quasi tutti gli Albi Regionali delle Regioni italiane. La priorità per gli interventi è SEMPRE data ad attivazioni ricevute dal DPC con i quali abbiamo una convenzione per garantire un rapido intervento in caso di calamità. RNRE ha una sua propria rete digitale pactor collegata alla rete mondiale Winlink 2000 che permette in ogni condizione di interruzione di reti di inviare e ricevere mail o immagini RNRE ha una propria Colonna Mobile Nazionale dotata di fuoristrada,roulotte come sali operative mobili,carrelli TLC dislocati in tutto il territorio nazionale per garantire rapidi interventi Ha inoltre una sua rete di stazioni portatili satellitari in grado di garantire dai primi momenti dell'emergenza la telefonia VOIP e la connettività wifi attraverso la quale creare reti dati sul territorio Inoltre ha una propria rete radio HF composta da sale operative in grado di operare a supporto delle colonne mobili in movimento A livello internazionale Fa parte del G.A.R.E.C. ( Global Amateur Radio Emergency Communications) con un proprio membro chiamato a svolgere la funzione di referente unico per l'Italia. Partecipa dal 2009 ai convegni mondiali a cui contribuisce con relazioni annuali sulle attività svolte ,i progetti e le proposte per nuove soluzioni

 


 

Sulmona Aprile 2009

L’Italia continua ad essere interessata da una vasta circolazione depressionaria presente sull’Europa occidentale con precipitazioni sul Nord-Ovest. L’approfondimento, nella giornata di oggi, di una saccatura sul Mediterraneo occidentale sta determinando un ulteriore peggioramento delle condizioni meteorologiche, sulle regioni del Nord-Ovest, con precipitazioni intense e persistenti che si protrarrano fino alla giornata di domani; nelle prossime ore la fase di maltempo si estenderà al Centro-Sud, con intensificazione dei venti dai quadranti meridionali. Per l’intera giornata di domani, un flusso di correnti sudorientali investirà tutti i settori ionici, associato a precipitazioni intense che assumeranno carattere di persistenza. Lunedì si assisterà ad un miglioramento a partire dalle regioni settentrionali, mentre al Sud insisteranno le precipitazioni. Sulla base di quanto esposto, il Centro Funzionale Decentrato ha emanato un’ALLERTA ARANCIONE per rischio idrogeologico e per temporali su tutto il territorio regionale e per rischio idraulico su Bacini Lato e Lenne (PUG-E), e un’ALLERTA GIALLA sempre per rischio idraulico su Tavoliere – bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle (PUG B), e per vento su tutto il territorio regionale dalla mezzanotte di oggi, per le successive 24 ore.

Una vasta e profonda saccatura insiste sulla nostra penisola, accentuando il tempo perturbato, specie al sud con contributo di correnti nord-africane. Da domani, il centro di questa importante depressione si porterà sul tirreno centro-meridionale ed estenderà i fenomeni su gran parte del territorio, intensificando ulteriormente la ventilazione ed in generale incrementando le precipitazioni che potranno risultare diffusamente temporalesche e con quantitativi cumulati anche rilevanti. Sulla base di quanto esposto, il Centro Funzionale Decentrato ha emanato un’ALLERTA ARANCIONE per rischio idrogeologico, per temporali e per vento su tutto il territorio regionale e per rischio idraulico su Tavoliere (PUG-B), Basso Ofanto (PUG – G) e Bacini Lato e Lenne (PUG-E), dalle ore 20:00 di oggi, 11 novembre, per le successive 24 ore.

Dopo circa 13 lunghi anni, la nostra associazione lascia la E.R.A. diventando una Organizzazione di Volontariato di Terzo Settore chiamata da ora in poi E.R.A.V. "Emergenza Radio Amatori Volontari" Mottola. Sono stati lunghi anni di crescita e di sviluppo, che hanno sempre visto la nostra associazione autonoma e da stimolo per tutte le altre nuove strutture sparse per il territorio, ma che dopo diversi anni, matura nel capire che alcune scelte possono essere ben diverse da altre linee di pensiero. Il nostro vero ed unico scopo, è stato sempre il volontariato di protezione civile ed il radiantismo, unica strada per la quale la E.R.A.V. Mottola non cambierà mai i suoi principali obiettivi.

La forza e l'unione di questa associazione, sta nei volontari che la compongono e presenti principalmente nelle due città, Mottola e Castellaneta, quest'ultima ha sviluppato negli anni una bellissima realtà con la propria Delegazione, nata inizialmente da pochissimi volontari ed ora più che mai, forte ed unita con la sua gemella mottolese.

La nostra Organizzazione di Volontariato, ringrazia la precedente associazione, salutando tutti quei radioamatori e volontari che hanno sempre sostenuto le nostre opinioni, ma i cambiamenti hanno portato a scelte ben diverse da quelle inizialmente concordate e pertanto, resteremo sempre uniti dalla sola ed unica bandiera, quella del volontariato, fatta di uomini sinceri ed umili che si prodigano per obiettivi comuni a favore di tutta la collettività. Era una volta e lo sarà per sempre una gran bella famiglia.......ma da ora in poi chiamata E.R.A.V.

Tutto il Consiglio Direttivo, il Consiglio dei Sindaci e tutti i volontari augurano a tutti voi un Buon Natale e Felice Anno 2019.

Ricordiamo a tutti i radioamatori che entro il 31 Gennaio 2019 occorre versare il contributo per l’autorizzazione generale radioamatori di Euro 5,00 con versamento all’Ispettorato Territoriale di competenza.

Superata tale data e comunque entro il 30 Giugno 2019, questa somma andrà maggiorata dello 0,5% per ogni mese o frazione di ritardo, al fine di evitare la cessazione di validatà dell’atto autorizzatorio. Consigliamo di verificare eventuali altre notizie, sui siti ufficiali dei rispettivi ispettorati.

Per l'ispettorato Puglia, Basilicata e Molise il numero di C/C da utilizzare è 711705 intestato a Tesoreria Provinciale dello Stato - Sezione di Bari nella causale inserire, contributo anno 2019 autorizzazione generale per radioamatori nominativo.