Si è svolta a Monopoli nella giornata di sabato 20/11/2021, la giornata formativa per le strutture territoriali appartenenti al R.N.R.E. dedicata alla formazione per gli operatori che utilizzeranno i mezzi speciali di R.N.R.E. in caso di eventuali attivazioni in emergenza e/o calamità naturali. Il Corso è stato dedicato alle Unità di Comando e Telecomunicazioni, rientrando nel programma continuo di formazione del Raggruppamento Nazionale Radiocomunicazioni Emergenza. Si ringrazia la struttura territoriale di Monopoli per la perfetta organizzazione dell'evento.

  

 


   

droneiconNel mese di Agosto 2021, si è concretizzato finalmente un progetto dedicato alla prevenzione e sicurezza associativa. A rafforzare le squadre E.R.A.V., arriva la Squadra Droni, istituita all'interno del nostro sodalizio per garantire sicurezza agli operatori e potenziare gli interventi a supporto degli Enti e le Istituzioni qualora ne fosse necessario. Il drone di ultima generazione, è stato acquistato con fondi a disposizione dell'associazione e utilizzato da una squadra composta da volontari muniti di patenti previste, verranno messi a disposizione per interventi a supporto degli organi richiedenti, per attività di prevenzione antincendio, salvaguardia ambientale, ricerca persone scomparse, emergenze e/o calamità naturali. Chiunque fosse interessato alle nostre attività, può contattarci scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  

 


   

Il giorno 29/03/2021 è stata la giornata destinata alle vaccinazioni per i nostri volontari di protezione civile dell'E.R.A.V. Mottola. Un obiettivo importante messo in campo dalla Protezione Civile Regionale, per mettere in sicurezza chi è impegnato in prima linea nelle attività di contrasto al Covid-19, offrendo assistenza alle persone e contribuendo a mantenere la migliore organizzazione nei centri vaccinali. Un ringraziamento ai nostri volontari per la loro partecipazione a conferma della loro instancabile passione per il volontariato.

 

 

 


Si è svolta oggi, 31 luglio 2021 a Roma, l'Assemblea Nazionale delle Organizzazioni facenti parte del Raggiungimento Nazionale Radiocomunicazioni Emergenza per eleggere il nuovo Consiglio Direttivo Nazionale. La delegazione mottolese non ha saltato l'impegno, partecipando con il proprio Presidente e Coordinatore di Struttura, ai lavori programmati dell'Assemblea. Un sodalizio forte e professionalmente preparato come il R.N.R.E., ha dimostrato anche questa volta, unione, fratellanza e tanta, tanta voglia di puntare sempre piu in alto. Al nuovo Consiglio Direttivo Nazionale, esprimiamo gli auguri di un buon lavoro da parte di tutti i nostri soci. Ed al nostro socio, l'enorme soddisfazione della sua prima discesa in campo, scelta dai votanti.


Il giorno 28/03/2021, la nostra Associazione di Volontariato di Protezione Civile, annovera un nuovo Socio Onorario, il Sig. Francesco Conforti. La nomina del noto imprenditore mottolese, è stata conferita dal Consiglio Direttivo all’unanimità e resa ufficiale dal Presidente dell’Associazione, con la consegna della relativa documentazione e l’omaggio, in segno della nostra profonda stima nei suoi confronti, della polo che identifica l’appartenenza alla nostra grande famiglia. I soci tutti, ringraziano Francesco Conforti per essersi distinto per particolari meriti connessi alle finalità dell’Associazione e per aver sempre sostenuto, apprezzato ed elogiato le importanti attività dei nostri volontari che ogni giorno dedicano impegno e sacrificio per la collettività. A Francesco va la nostra profonda stima e gratitudine, per le sue riconosciute capacità organizzative e gestionali, motivo della sua instancabile attività imprenditoriale sul territorio. Il Consiglio Direttivo di E.R.A.V. Mottola


La nostra Organizzazione di Volontariato di Protezione Civile, grazie al ptrezioso contributo dei propri volontari aderenti, parteciperà alle attività connesse al Primo Intervento per lo spegnimento a supporto della Regione Puglia Sezione Protezione Civile anche per l'anno 2021.

In caso di eventuali avvistamenti e/o segnalazioni per incendi boschivi, si prega di contattare i numeri 115 o 1515 e di non contattare direttamente questa Struttura Operativa, in quanto la stessa, viene attivata in caso di intervento, esclusivamente dagli organi comepetenti. Grazie per la collaborazione.

Per la giornata di domani, 13 febbraio 2021, il richiamo da Est di masse d’aria molto fredde in arrivo dai Balcani determinerà precipitazioni nevose con quota neve fino al livello del mare sul versante Adriatico e sulle zone interne peninsulari. Nella giornata di domenica persisteranno le precipitazioni nevose. E’ prevista un’intensificazione della ventilazione dai quadranti settentrionali, con una marcata diminuzione delle temperature, con possibilità di estese formazioni di ghiaccio.

Sulla base di quanto esposto, il Centro Funzionale ha emanato un messaggio di Allerta, a partire dalle 00:00 del 13/02/2021 e per le successive 36-48 ore, che prevede i seguenti livelli di allerta:

ALLERTA ARANCIONE per rischio NEVE sulle zone di allerta (A-Gargano e Tremiti, F-Puglia centrale bradanica, G-Basso Ofanto, H-Sub-Appennino Dauno e I-Basso Fortore), ALLERTA GIALLA sul resto del territorio regionale;

ALLERTA GIALLA per i rischi IDROGEOLOGICO e VENTO sull’intero territorio regionale.

PMR canale 1 (frequenza 446.00625 MHz) tono CTSS 4 (77 Hz)

Il gruppo PMR ITALIA, che riunisce appassionati di comunicazioni in banda PMR a 446 MHz, intende promuovere e sviluppare un progetto denominato Rete Road Network. Scopo e finalità dello stesso è quello di creare una frequenza di chiamata, soccorso e scambio di informazioni di pubblica utilità tra gli utenti che percorrono arterie autostradali, tangenziali, strade provinciali o a scorrimento veloce. Il tutto ricalcando le stesse modalità operative utilizzate ad es. sulle frequenze aeronautiche o marine, ossia creando e utilizzando una unica frequenza in ambito nazionale (e perché no europeo), per ascolto e lancio di chiamate di soccorso/emergenza.

La necessità di sviluppare questa idea, nasce dal fatto che in molte circostanze (soprattutto quando si verificano incidenti, tamponamenti a catena dovuti a nebbia o avverse condizioni meteo, incidenti in luoghi poco visibili, frane che coinvolgono strade, crolli o necessità di comunicare con altri utenti al fine di segnalare situazioni di pericolo), i primi istanti sono fondamentali al fine di ridurre o eliminare il pericolo derivante dalle situazioni in atto descritte sopra, al pari di quanto già esistente ad esempio in ambito marittimo con il conosciuto can. 16 VHF installato a bordo delle imbarcazioni.

Considerato che in tutta Europa, il range di frequenza che va da 446 a 446.200 MHz è riservato ad utilizzo di apparati di debole potenza e di libero uso senza alcuna patente ministeriale (dal mese di luglio 2020 hanno avuto, al pari dei Paesi europei, l’esenzione dal presentare la domanda di concessione e l’eliminazione del contributo annuale di 12 euro prima in vigore). Tenendo presente che gli stessi apparati sono di dimensioni ridotte e che offrono la possibilità di essere impiegati, in caso di comunicazioni attive, a mezzo di auricolari similmente ai telefoni cellulari o a mani libere tramite il dispositivo VOX, tenuto conto che per la limitata potenza irradiata, in campo libero su strada, si possono raggiungere circa 3 km di portata (quindi una distanza sufficientemente utile da poter allertare utenti in transito verso un punto di potenziale pericolo), il progetto Rete Road Network intende sviluppare quanto segue: Riunire in ascolto, mediante l’utilizzo di radio portatili PMR, sul canale 1 (frequenza 446.00625 MHz), tutti gli automobilisti/camperisti/conduttori di bus, etc. allo scopo di poter effettuare chiamate di soccorso/allarme/informazioni verso gli altri utenti in viaggio, comunicando eventuale tipo di problematica in atto che può mettere in repentaglio la vita di chi sta viaggiando su strada. Al fine di non interferire con altri utilizzatori, si privatizzeranno le comunicazioni mediante l’utilizzo del tono CTSS 4, (77 Hz), tecnologia oramai presente su tutti i tipi di radio in commercio.

Al fine di poter essere quanto più chiari e coincisi possibili si indicheranno: nome dell’operatore, arteria o direzione che si sta percorrendo, posizione corrente e tipo di problematica (es. attenzione a tutti gli utenti che percorrono la Torino/Savona in direzione nord, segnalo un autovettura ribaltata al centro della careggiata all’altezza dello svicolo di Millesimo, incidente appena avvenuto, prestare attenzione e rallentare se vicini al punto segnalato, soccorsi già allertati, chiudo) In caso di comunicazioni avente caratteristiche private riguardo al traffico e/o per scambio di informazioni superiore a quattro passaggi radio (che poi in genere rappresenterebbero la portata utile per due mezzi in transito verso direzioni opposte), esigerà la cortesia di transitare su un canale scegliendone uno degli otto disponibili per questa gamma, o di utilizzare il sistema del doppio ascolto su un canale/tono diverso, questo se si è in colonna o in compagnia di altri mezzi.

Chiaramente, PMR Italia e altre piattaforme similare che vorranno aderire, sposa il progetto in ambito di partecipazione volontaria, divulgando e consigliando l’utilizzo e l’adesione allo stesso senza alcun obbligo di dotarsi di questi (oramai piccoli ed economici) mezzi di comunicazioni radio, che resterà, per gli utenti, assolutamente su base volontaria. Al fine di promulgare Rete Road Network, si ritiene auspicabile di poter rendere partecipi enti dello Stato quali ad esempio:

  • Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per ciò che concerne la possibilità di divulgazione del progetto;
  • Gestori di Autostrade, per la divulgazione di avvisi anche a mezzo di volantini descrittivi per successiva diffusione presso autogrill e stazioni di rifornimento, nonché la possibilità di dotare gli operatori della viabilità di radio PMR per poter anche loro lanciare eventuali avvisi o ascoltare eventuali criticità emanate dagli utenti sul Can. 1 tono 4;
  • Società di assicurazioni nazionali, che avrebbero tutto l’interesse a fare in modo che il progetto coinvolga molti utenti al fine di prevenzione degli incidenti e risparmio in termini di vite umane e relativi costi di risarcimento, magari proponendo sconti in polizza a chi aderisce allo stesso;
  • Ministero dello Sviluppo Economico settore Comunicazioni, al fine di poter esentare, come tra le altre cose è già presente, dal canone di utilizzo degli apparati sopra citati, se impiegati esclusivamente per gli scopi di cui al progetto (già avvenuto);
  • ACI, Automobile Club Italiano, per divulgazione tra gli automobilisti.
  • ANAS per le tratte di competenza

Il gruppo PMR Italia resta a completa disposizione per eventuali chiarimenti e qualsiasi forma di collaborazione o chiarimento richiesta, all’indirizzo di posta Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.